Al via il Campionato Regionale piemontese 2020

E’ finalmente iniziata in modo ufficiale la stagione del Campionato Regionale Enduro piemontese post Covid-19.

A fare da apertura è toccato al MC Major Motor che con la gara di Farigliano ha da subito fatto conoscere i pretendenti ai vari titoli per questo 2020.
Una gara sicuramente tra le più difficili dell’intero campionato ma anche una delle più belle. Una gara di enduro vero da vincere con la forza ma anche con la testa.

Nove prove speciali in tutto per una gara divisa come sempre su tre giri e poco meno di 150 km di percorrenza totale. Lasciati i paddock dopo pochi minuti di trasferimento i piloti affrontavano il Cross-test, molto polveroso, con qualche passaggio impegnativo soprattutto per le piccole cilindrate. Via subito per PS2, la prima delle due linee Enduro-test. Veloce sia in termini di percorrenza che di andatura. Viscida con qualche radice e pietre sparse che non permettevano incertezze.

Da li un lungo ed impegnativo trasferimento lungo il letto del torrente che solca le valli tra Dogliani e Farigliano per raggiungere la terza e ultima speciale. Sempre un Enduro-test, ma questa volta lungo ed insidioso. La prima parte scorrevole per arrivare nuovamente sul torrente ed affrontare la parte finale tutta in salita.

L’IP-Enduro Team ha ben figurato conquistando il primo podio della stagione con Lorenzo De Biasi in sella alla sua Vent Bajia 50cc seguito da Tommaso Brusa con l’ormai collaudatissima Valenti 50 cc. Da segnalare che sono stati gli unici due “cinquantini” ad aver tagliato la linea del traguardo.

Fra le classi maggiori in gara Federico Mezzini Su Beta RR 250Edoardo Catelli con Ktm Exc 300 nella Senior 2T hanno concluso rispettivamente in 17° e 20° posizione nella loro combattutissima categoria. Mezzini ha accusato anche un problema meccanico al carter della frizione dopo che la leva del freno a causa di un urto si è piegata andando a sfondare la parte bassa del coperchio lato destro. Una caduta di troppo ha invece rallentato la gara di Catelli che ha comunque saputo tenere il passo degli avversari.

Nella Major 2T Massimo Torchio ha completato al 6° posto dopo una seconda parte di gara in rimonta. Nel corso della terza PS del primo giro è infatti incappato in una caduta cercando di superare un altro concorrente che lo precedeva, facendogli così perdere diversi secondi.

Un ottimo avvio di stagione dunque per tutto il Team che ora si appresta ad affrontare la prima gara di Campionato Italiano Under 23 con Lorenzo De Biasi il prossimo 26 luglio mentre Massimo Torchio sarà impegnato il 23 agosto in una tappa del Campionato Fettucciato Moto Asi.